La migliore cura della nostalgia di casa quando non puoi tornare a casa per le vacanze

Per anni, ho fatto la stessa cosa per far sentire questa volta un po 'meno solo

Foto di Sasha Freemind su Unsplash

Durante i giorni di punta delle festività natalizie, l'autostrada 405 di Los Angeles sembra quasi festosa: le luci rosse e bianche delle auto, che si estendono per chilometri, possono essere belle, se non sei bloccato nel traffico da solo. Può anche indurre a credere che ogni singola persona lasci la città per le vacanze. Ma da quando mi sono trasferito a Los Angeles da Philadelphia quattro anni fa, sono rimasto qui, 2.392 miglia da dove sono cresciuto, durante le festività natalizie, bloccato sul posto di lavoro e sul costo proibitivo del biglietto aereo.

Per me, quelle 2.392 miglia sono misurate dal tempo: sono un volo di sei ore più un cambio di tre ore di distanza dalla mia famiglia allargata e immediata, i miei amici più grandi e anche la famiglia e gli amici di mio marito. Mio marito ed io ci siamo incontrati durante le vacanze, ovviamente, ma Los Angeles - lontana dagli altri nostri cari e dal clima anche lontanamente considerato invernale - può farci sentire nostalgia di casa.

Secondo Jessica Zucker, psicologa clinica e scrittrice con sede a Los Angeles, la nostalgia di casa può essere particolarmente diffusa in questo periodo dell'anno. "Le vacanze, di per sé, evidenziano ciò che abbiamo e ciò che non abbiamo", afferma. “Se le persone si sentono particolarmente vicine alle persone care con cui non possono stare, sembra che inevitabilmente evocherebbero sentimenti di solitudine, tristezza, desiderio, desiderio e forse susciterebbero rimpianti per essersi trasferiti lontano e non vivere vicino “.

Naturalmente, le festività natalizie potrebbero anche suscitare sentimenti difficili per coloro che tornano a casa, aggiunge, in quanto potrebbero trovarsi "desiderando di avere una vita familiare diversa per tornare a casa". Quindi, davvero, le festività natalizie, anche con l'allegria delle decorazioni e quella canzone di Mariah Carey, può presentare sfide emotive sia per i vicini che per i lontani dalle loro famiglie. Sfortunatamente - beh, fortunatamente per me - conosco l'antidoto per il dolore di essere lontano dalla propria famiglia: il binge-watching.

Quando ti senti stressato o triste per le tue attuali circostanze, rivivere storie familiari può portare un senso di controllo rassicurante.

In particolare, osserva il tuo spettacolo preferito dalla tua adolescenza. In modo affidabile, vieni a dicembre, la mia rotazione televisiva diventa un miscuglio di Friends, Gilmore Girls, Sex and the City e Gossip Girl: quattro spettacoli che avevo visto ossessivamente quando ero più giovane, e che ora fanno un lavoro sorprendentemente buono per alleviare il mio desiderio di essere circondato dalla mia famiglia e dai miei amici. Perché, in un certo senso, i personaggi di questi spettacoli sono la mia famiglia e i miei amici. Durante gli anni della mia più profonda angoscia adolescenziale, mi sono collegato a loro in modi in cui non potevo connettermi con le persone reali nella mia vita. Ho visto i loro momenti peggiori, imbarazzi, difetti e fallimenti, e mi sono sentito visto in cambio. Nel guardare questi personaggi immaginari alle prese con l'essere fallibili esseri umani, mi sono sentito più a mio agio con la mia disordinata umanità.

Sono consapevole che suggerire nostalgia del binge-watching come forma di auto-calmante emotivo è quasi millenario. Ma non è privo di merito. Guardare spettacoli familiari, spiega Zucker, fornisce "un'opportunità per trasportarci in tempi o luoghi o sentimenti diversi".

Questa è stata sicuramente la mia esperienza. Il binge-watching di questi spettacoli è un modo per ricordare diverse versioni di chi sono stato nel corso degli anni: sedermi attraverso una maratona di Friends mi trasporta in quelle adolescenti giovedi notti a guardare insieme a mia madre. La maggior parte delle battute mi è volata in testa a quel punto, ma ho riso ancora perché lo faceva mia madre, e questo significava che qualcosa di divertente. Una mamma per amica, che ho visto per la prima volta da sola, mi riempie di felicità e del dolce senso di indipendenza derivante dall'avere finalmente uno spettacolo tutto mio. Sex and the City mi porta negli ultimi anni del liceo, quando guardavo repliche estremamente curate su TBS e mi sentivo come un adulto. Gossip Girl, con il suo particolare marchio di indulgenza compiaciuta, è una linea diretta che mi riporta al mio periodo al college, quando ero sia compiaciuto che indulgente.

Anche il senso di prevedibilità è confortante. C'è una scena in un episodio di Gossip Girl in cui uno dei personaggi, Nate, chiede alla sua ex fidanzata Blair se ricorda come l'aveva costretto a guardare i film di Audrey Hepburn più volte quando erano insieme. Nate dice che una volta aveva chiesto a Blair perché avesse rivisto i film che aveva già visto, a quel punto Blair racconta la sua risposta: "Mi piace sapere come andranno le cose". Aveva un punto: quando ti senti stressato o triste per le circostanze attuali, rivivere storie familiari può portare un senso di controllo rassicurante.

Una nota di cautela: indipendentemente da ciò che stai guardando, considera di saltare gli episodi delle vacanze. "Se [le persone] non vogliono sentirsi più tristi perché sono lontane dalle loro famiglie", afferma Zucker, "virare verso qualcosa che non è legato alle vacanze o alla famiglia".

Quest'anno il dolore non è più grave come una volta. Los Angeles sta lentamente diventando la mia casa. Ma mi manca ancora il posto che ho chiamato casa per i primi 25 anni della mia vita, specialmente in questo momento. E mentre potrebbe non riempire completamente il buco creato dall'essere così lontano dalla famiglia e dagli amici per tutta la vita, circondarmi dei miei personaggi immaginari preferiti è la mia seconda migliore opzione al momento. In un certo senso, sembra ancora di tornare in famiglia.