Mi sono innamorato del mio migliore amico

A Touchpoint True Story di Olivia

giphy.com

Il giorno in cui mi sono reso conto che ero innamorato del mio migliore amico è stato il giorno peggiore della mia vita. Lei era etero. Non ero. Sono stato fregato.

Ci conoscevamo solo da sei mesi, ma le nostre vite erano profondamente intrecciate. La vita prima che Kelly si sentisse distante, silenziosa e noiosa. La vita dopo Kelly era, beh, la vita, come dovrebbe essere.

Era altrettanto felice di seguirmi nell'avventura o di sedermi sul divano e parlare in profondità mentre ci massaggiavamo i piedi.

Ho provato a combattere i sentimenti per settimane. Ma ho dovuto dirle come mi sentivo.

Sono stato tormentato da questi desideri non corrisposti. Stare con lei mentre nascondevo il mio amore causava così tanto dolore. Ma perderla sarebbe ancora peggio. Avevamo solo bisogno di un po 'di tempo a parte. Potrei superarla. Quindi potremmo riprendere la nostra amicizia. Era l'unica strada che potevo vedere.

I miei piedi pesavano 500 chili mentre facevo gli ultimi cinque passi nel suo appartamento. Con un solo colpo alla sua porta, la mia mano avrebbe schiacciato la nostra relazione e tutti i nostri piani insieme. Kelly era il mio passato, il mio presente e il mio futuro. E ora ho dovuto strappare quel futuro da entrambe le mani.

Kelly aveva il cuore spezzato, forse anche più di me. Temeva che la nostra amicizia fosse finita per sempre. Abbiamo pianto e ci siamo trattenuti finché non c'era nient'altro da dire.

Poi me ne sono andato.

Mi dissi che non le avrei più parlato finché non l'avessi superata.

Speravo che ci sarebbero volute due settimane. Una linea temporale ottimista, ma sembrava possibile. Ovviamente una grave sottovalutazione col senno di poi.

Questo ha iniziato il periodo di sei mesi che ora chiamiamo "il momento terribile".

Abbiamo tentato di prendere le distanze, ma ho visto Kelly in ogni dettaglio della mia vita. Quella maglietta verde - il suo colore preferito! Questa pubblicità di shampoo - i suoi capelli ricci! Questo bug - la sua infestazione da mosca della frutta! Questo era un compito che sembrava destinato al fallimento.

Ho chiesto consiglio ad amici e terapisti e ho ignorato tutto.

Tutti sembravano essere d'accordo: "Non puoi mai tornare ad essere amico di qualcuno dopo aver sviluppato sentimenti per loro".

Ma quella risposta non era abbastanza buona per me. Non potevo lasciar andare la nostra amicizia.

Nei sei mesi seguenti si sono verificati quattro eventi significativi. In nessun ordine particolare erano:

  1. Le ho chiesto se c'era qualche possibilità che provasse qualcosa per me.
  2. Mi ha baciato.
  3. Lei ha risposto alla mia domanda: "No."
  4. Ci siamo trasferiti insieme.

Ho mentito. Questo è esattamente l'ordine in cui è successo. I miei sforzi per sradicare i miei sentimenti romantici per Kelly si sono trasformati in una discussione sulla sua sessualità piuttosto fluida. Ciò ha causato una reazione a catena di eventi ed emozioni. La sua apertura sessuale ha riacceso le mie speranze, che l'hanno mandata in una spirale confusa di auto-esplorazione, che mi ha colpito, che l'ha resa colpevole.

I nostri amici e il mio terapeuta avevano opinioni molto forti sul fatto che diventassimo coinquilini: "Finirai per odiarti a vicenda o per uscire insieme".

Ma nessuna di queste cose è successa.

Ricordo ancora il modo in cui il mio corpo rabbrividiva quando mi baciò quella notte d'estate fuori dalla tenda. Una brezza ancora calda le frusciava i capelli. La sua maglietta le cade dalla spalla.

Ho fatto pace con il fatto che la sensazione - quella scarica di calore - non era reciproca. Per me erano fuochi d'artificio. Per lei, è stato "meh". Non ha avuto un risveglio sessuale in quel momento magico. Perché lei non è gay. Quindi l'ho accettato.

Mi sono concentrato sull'amore che voleva ciò che era meglio per lei, e non sull'amore che voleva solo stare con lei. Ho trovato la mia strada da percorrere.

Non è stato facile mettere da parte i miei sentimenti romantici e mantenere intatto l'amore intimo e platonico. Ma non è stato neanche impossibile.

Non siamo più coinquilini. Dopo aver incontrato il mio attuale compagno, ho trasferito diversi stati per seguirla alla scuola di specializzazione. Kelly e io abbiamo trasformato la nostra amicizia in un'amicizia a distanza. Ci siamo impegnati nello stesso tipo di impegno reciproco che devono fare i partner romantici separati da una lunga distanza: ritagliarsi del tempo per le telefonate, mandare sms frequenti e visite mensili. Siamo in vacanza insieme. Fantastichiamo il momento in cui potremo di nuovo vivere nella stessa città.

La nostra amicizia è finalmente tornata alla compagnia facile, comoda ed eccitante che avevamo conosciuto in quei primi mesi.

Ma incontriamo ancora scettici: persone che imparano un po 'del nostro retroscena e dicono che non riescono a credere che siamo ancora amici dopo tutto questo. Mi imbatto sempre più volte nell'idea che le amicizie non possano esistere quando c'è attrazione: ragazzi e ragazze non possono essere amici, a meno che uno di loro non sia gay. O l'idea che un ragazzo etero e una ragazza eterosessuali non avrebbero potuto viaggiare insieme in campagna senza diventare amanti.

Ma rifiuto questa narrazione.

L'amicizia può esistere anche quando c'è attrazione.

Uomini e donne possono essere amici anche se entrambi sono eterosessuali. Prende onestà con te stesso e con gli altri e richiede fiducia e comprensione da parte del tuo partner. Prende possesso delle tue paure segrete, ammette i tuoi desideri e supera entrambi.

Se Kelly o io avessimo accettato quella versione della nostra storia - la convinzione che l'amicizia non può sopravvivere all'attrazione e al desiderio - entrambe le nostre vite sarebbero più oscure. Entrambi forniamo ulteriore amore e supporto emotivo oltre ciò che entrambi potremmo ottenere da un partner: emotivamente intimo, sacrificale e incondizionato.

Il giorno in cui mi sono reso conto che potevo essere ancora amico del mio migliore amico, nonostante mi fossi innamorato di lei una volta, è stato il giorno più bello della mia vita.

Se ti è piaciuta questa storia, premi il ️ in basso. Significa che più persone possono vedere la storia e saremmo molto grati.

Hai una storia vera che vorresti inviare?

Email content@touchpoint.community.

Iscriviti alla nostra mailing list qui.
Ottieni i biglietti per il prossimo Touchpoint a New York City qui.