Sono un vero drogato di podcast e non mi vergogno.

Avvertimento del chirurgo generale: può essere un'abitudine

Negli ultimi mesi ho sviluppato una dipendenza da podcast, in particolare quelli che riguardano il vero crimine.

Nonostante i dettagli e il contenuto grafico spesso macabri, sento calore e mi sento in buona compagnia quando ascolto.

Sono due (a volte uno o tre) host che si connettono su interessi condivisi e raccontano storie. È intimo e puro.

Questi podcast mi ricordano il motivo per cui scrivo e perché ho vissuto a Los Angeles per quattro anni e ho partecipato a innumerevoli audizioni e si sono esibiti in produzioni di pattinaggio con persone fantastiche.

Mi ricordano quanto voglio ancora collegarmi con gli altri anche quando sento di non sapere come fare in questa era satura di social media.

I podcast sul vero crimine mi facilitano la solitudine.

Fin da giovane, ho sviluppato un fascino per le storie di fantasmi, i casi di omicidio e il macabro, soddisfacendo la mia curiosità con Scary Stories to Tell in the Dark di Alvin Schwartz, film per film per la TV (di solito sugli stupratori) e Unsolved misteri.

Ho circa trentacinque anni. La maggior parte dei miei amici e della mia famiglia vivono in tutto lo stato da me e sono estesi ai loro limiti con figli, sposi, carriere, extracurriculari e Facebook-Instagram-Pinterest-Snapchat-Twitter-ecc. abitudini.

La maggior parte di loro non ha tempo di sedersi con me e ascoltare o condividere storie. Molti di loro non condividono la mia ossessione per i crimini orribili.

Mi dispiace per l'era tecnologica, ma non può essere tutto negativo, poiché i podcast ne sono un prodotto e mi mettono in contatto con il mio bisogno di connessione e storia. Ho trovato estranei di Internet che sono tanto strani quanto me e danno voce a un'oscurità perplessa tra noi.

I podcast mi danno un inaspettato (e fin troppo raro) senso di comunità, anche se non conosco nessuna di queste persone e non raggiungo mai gli host o non faccio commenti sui gruppi di Facebook o sui post del sito.

Attraverso l'ascolto, imparo di più su me stesso: i miei gusti, preferenze, limiti, simpatie e antipatie.

Rido, rabbrividisco e nutro le mie ansie mentre imparo di più sul ventre dell'umanità.

La maggior parte degli host rientra nella mia fascia d'età e apprezzo e mi identifico con i loro riferimenti alla crescita negli anni '80 e alla maggiore età degli anni '90.

Quando scopro un nuovo vero podcast di criminalità nel mio vicolo, il mio cervello si riempie di sostanze chimiche, sapendo che ho infinite ore di ascolto davanti a me mentre lavoro, cammino, lavoro, gioco con i nostri gattini, faccio commissioni, faccio le faccende, e indica le mie cuffie quando mio marito torna a casa dal lavoro.

I miei primi 5 podcast:

La giustizia non ha niente sui mostri

1. Spada e scala: l'host Mike Boudet prende la torta per la massima qualità di produzione. Le clip audio, la musica inquietante e bella e il racconto mi attirano.

Boudet ricerca accuratamente ogni crimine. Le sue narrazioni evitano congetture e opinioni. Permette alle storie di svolgersi senza intralciarsi.

Sword & Scale è l'unico t.c. podcast che mi fa sentire nelle mani di un giornalista esperto che ha alzato il tiro su argomenti generalmente considerati a basso costo e gratuiti.

Questo podcast toglie la vergogna dal mio gioco.

Cosa sta costruendo lì dentro?

2. True Crime Garage: Nic e il Capitano ci invitano a "entrare nel garage" una volta alla settimana, insistendo sul fatto che "prendiamo una sedia, prendiamo una birra" e ci sintonizziamo mentre parlano del vero crimine. Se ascolti, apprezzeranno il taglio del tuo braccio.

Questo podcast esemplifica il concetto di sesso idea di James Altucher: vero crimine + birra = True Crime Garage.

Coprono l'attività: contributi dell'ascoltatore, eventi imminenti e la birra che Nic ha scelto di bere e recensire per la settimana.

Mentre spesso scelgono crimini standard e ben noti di cui discutere, giocano bene l'uno con l'altro e offrono una visione unica.

A differenza degli host di un altro podcast (ci arriveremo), Nic e il Capitano esprimono compassione e dignità, consapevoli di come le tragedie hanno influenzato le famiglie delle vittime.

Affrontano le questioni sociali e indicano grandi mali culturali che favoriscono la violenza e la criminalità.

A volte il Capitano si ubriaca e si fa beffardo e Nic lo riavvolge per rimanere sul punto.

Il duo imita il classico scenario da bravo poliziotto a cattivo poliziotto: Nic si sente come il bravo ragazzo mentre il Capitano interpreta Mysterious Asshole con una voce sexy. Funziona.

Il prossimo podcast nell'elenco prende un modello simile. Cioè:

Me l'ha fatto fare il diavolo

3. Generation Why: Più morbido del True Crime Garage, GW è simile nella formula meno la birra: due tizi, Justin e Aaron, si incontrano settimanalmente per coprire crimini noti.

Ancora una volta, due personalità si giocano a vicenda, creando una singolare dinamica: un tipo e dedicato, un tipo di buco di un Eeyore.

Questo spettacolo è relativamente mite e rilassante, per lo più privo di un linguaggio colorato con una neutralità che non si trova nei suoi fratelli.

Sembra G-rated anche quando coprono alcuni tizi davvero cattivi.

Sii sexy. Non farti ammazzare.

4. Il mio omicidio preferito: le prime e uniche donne che ospitano la mia lista, Karen Kilgariff e Georgia Hardstark apportano profondità e commedia al vero crimine.

Donne forti e articolate, fanno brillare una MagLite sulle cazzate della condanna alla luce per i mostri, la tolleranza culturale allo stupro e le assurde scelte degli adulti che mettono in pericolo i bambini. Hanno unito il loro umorismo con compassione, un'impresa impegnativa in questo genere.

Le ragazze si occupano di non cercare le luci del giorno fuori dalle storie e evitano la perfetta accuratezza fattuale. La loro chimica e fluidità come narratori sono abbastanza buone da non farmi interessare.

Attenzione: potresti provarli e finire per amare lo spettacolo.

Sono sempre stato un "assassino", ma Karen e la Georgia mi danno ragioni per tornare di più.

T & A; forse un po 'di omicidio e caos

5. L'ultimo podcast sulla sinistra: i miei pensieri iniziali su LPOTL: stronzi irriverenti che lo spingono troppo lontano e vengono fuori come giocatori dipendenti dal porno.

Malgrado me stesso, sono diventato un grande fan di Ben Kissel, Marcus Parks e Henry Zebrowski e mi faccio strada negli archivi.

Mentre LPOTL copre i classici "picchiatori pesanti": Gacy, Bundy, Dahmer e altri, non si fermano al vero crimine. Si allontanano nell'entroterra di zombi, culti, occulti, rapimenti alieni e Bigfoot.

Quando restano in pista (e Zebrowski smette di rubare i riflettori con commedia tangenziale, anche se certamente divertente), gli argomenti che includono sono affascinanti e ben esplorati.

Parks è l'eroe nascosto del podcast, che offre la maggior parte delle ricerche, dei fatti e della narrazione. Lui fa i suoi compiti.

Kissel guadagna punti perché, sebbene faccia troppo spesso riferimento al porno, riporta gli altri due alla storia a portata di mano quando si dimenano nel territorio più basso del comune denominatore.

Quando Henry e Marcus esagerano con battute di cacca e cacca, Kissel presta il suo fascino nativo nel Wisconsin commentando "Che ne dici di questo" e "Non è quel qualcosa?" E "Allll-destra, proseguendo ..."

Henry mi ha rubato il cuore quando ha inventato il suo personaggio Detective Popcorn.

Parlo ad alta voce a questo podcast, di solito, "Dai, ragazzi. Questa volta sei andato troppo lontano ", ma segretamente mi piace l'umorismo profano.

Non per i deboli di cuore o facilmente offesi.

Menzione d'onore

Mentre non ascolto (o non riesco) queste due volte come sopra, suggerisco al mio cappello di:

C'è una luce

In the Dark: a partire dalla mia solita formula preferita, questo podcast si concentra su un singolo caso. Madeleine Baran ha inchiodato la copertura del caso Jacob Wetterling. Ho curato tutti gli episodi durante un fine settimana di vacanza e vorrei poter annullare l'ascolto della prima stagione e riviverlo per la prima volta.

Baran è stato accurato, imparziale (ma appassionato) e ha posto le domande che vuoi porre ed esplorare in un caso inspiegabilmente straziante.

Un progetto APM, lo spettacolo ha una netta sensazione di NPR ma non esita dai dettagli scioccanti e inquietanti del rapimento di Wetterling, del tragico maltrattamento della polizia e degli atteggiamenti culturali nei confronti dei predatori sessuali.

Per APM, Baran ha firmato per una seconda stagione che coprirà un caso diverso. Mi sintonizzerò di sicuro.

E:

Sincerità e sintetizzatore

The Trail Went Cold: Ogni volta che ascolto un episodio di questo podcast, mi sento come un ragazzo di prima media intorno al 1986, raccogliendo popcorn e liquirizia rossa dal mio copricapo mentre Robin Warder e io discutiamo sul fatto che gli UFO siano reali. La voce di Warder è dolorosamente sincera. La musica di Vince Nitro è esilarante e precisa nella sua minacciosa finzione di film horror.

La mia vera abitudine alla storia del crimine è qui per restare. Se hai qualche consiglio, fammi un messaggio.