14 modi per rendere il journaling una delle migliori cose che fai nel 2018

L'elenco di persone di successo, sagge e brillanti che hanno trovato il tempo di scrivere sul diario è quasi incredibile: Oscar Wilde, Susan Sontag, Marcus Aurelius, John Quincy Adams, Anne Frank, Ralph Waldo Emerson, Virginia Woolf, Henry David Thoreau, Joan Didion. E quelle sono solo le persone che conosciamo, che ne hanno parlato, che non hanno chiesto che i loro diari fossero bruciati dopo la loro morte. Perché erano così dedicati a questo esercizio quotidiano? Fu perché, per parafrasare Susan Sontag, in un diario non furono semplicemente in grado di esprimersi apertamente, ma in quelle pagine furono in grado di crearsi. Mi piace l'osservazione di Kafka sulla sua pratica:

“Nel diario trovi la prova che in situazioni che oggi sembrerebbero insopportabili, vivevi, ti guardavi intorno e scrivevi osservazioni, che questa mano destra si muoveva allora come oggi, quando possiamo essere più saggi perché siamo in grado di guardare indietro la nostra condizione precedente, e proprio per questo motivo, dobbiamo ammettere il coraggio del nostro precedente impegno in cui abbiamo persistito anche nella pura ignoranza. "

Ma ovviamente c'è spesso una grande differenza tra fare qualcosa e fare qualcosa di buono. Se hai faticato a scrivere un diario o hai avuto problemi a vedere molto in termini di risultati, non disperare. È un'abitudine che molti hanno difficoltà a rimanere fedeli. I seguenti suggerimenti e le migliori pratiche dovrebbero essere di aiuto. Certamente hanno per me.

***

[*] Set a Time - Gli stoici credevano che i due momenti migliori per la riflessione fossero la mattina e la sera: prepararsi per il giorno a venire; Rivedi il giorno appena trascorso. Marco Aurelio probabilmente scrisse le sue famose meditazioni al mattino, mentre Seneca sembra aver preferito la serata. Come ha detto, "Quando la luce è stata rimossa e mia moglie è rimasta in silenzio ... Esamino tutta la mia giornata e ripenso a ciò che ho fatto e detto, nascondendo nulla da me stesso, passando nulla." La lezione è non che l'uno o l'altro sia migliore, ma che è necessario fissare un orario e farne pratica. Se lo fai solo quando ne hai voglia, troppo spesso scoprirai che non ne hai voglia e non diventerà un'abitudine.

[*] Make Time - Tony Robbins una volta disse, descrivendo la sua routine mattutina, che non c'era scusa per lui di non trovare dieci minuti ogni mattina per meditare e prepararsi per il giorno a venire. "Se non hai 10 minuti, non hai una vita", è stato così. Il problema non è se hai tempo o meno per il journaling, è se sei disposto a trovare il tempo per il journaling. C'è qualcosa di più importante che prendere del tempo ogni giorno per definire chiaramente ciò che vuoi realizzare, come vuoi agire, liberare la mente e prepararti per il giorno a venire? Forse non hai 10 minuti oggi. Ma sicuramente ne hai cinque. O un minuto. Puoi iniziare con il journaling per un minuto domani mattina?

[*] Nessuna pressione. Scrivi e basta. - Il grande generale George C. Marshall si rifiutò di tenere un diario durante la seconda guerra mondiale nonostante le richieste di storici e amici. Temeva che avrebbe trasformato il suo tempo tranquillo e riflessivo in una sorta di esibizione e autoinganno. Che avrebbe potuto indovinare le decisioni difficili per preoccupazione per la sua reputazione e i futuri lettori e distorcere il suo pensiero in base al loro aspetto. Questo è stato ammirevole, ma la maggior parte di noi non è George Marshall. Non mettere il peso della storia su te stesso - presumi in modo sicuro che nessuno leggerà mai quello che stai scrivendo. Neanche tu. Si tratta di ottenere i tuoi pensieri sulle pagine. Come ha descritto Tim Ferriss, il journaling riguarda davvero l'intrappolamento di preoccupazioni e paure su una pagina in modo da poter continuare la giornata. Per vedere le cose chiaramente e in modo che le tue preoccupazioni non "rimbalzino tutto il giorno come un proiettile che rimbalza dentro il cranio".

[*] Avere cose facili da inserire in ogni voce - Un altro modo per rendere il journaling più divertente è annotare piccole cose ogni giorno che sono facili da fare. Scriverei ogni mattina fino a che punto ho camminato, fino a che distanza ho nuotato o corso, una cosa di cui sono grato e quante ore di lavoro profondo ho svolto il giorno precedente. Ci sono piccoli schiaritori per la gola. Mi aiuta a iniziare. Non guardo mai la pagina vuota e penso "Cosa dovrei dire?" Perché ho un sacco di cose che inizio quasi senza pensare. Ad esempio, lo scrittore James Clear registra le sue flessioni e le sue abitudini di lettura, il vincitore del Premio Nobel Danny Kahneman suggerisce di tenere traccia delle decisioni che hai preso nel tuo diario e la comunità del Sé quantificato utilizza ogni sorta di aggeggi e gadget per tenere traccia di metriche diverse nella loro vita quotidiana.

[*] Keep a Logbook - L'autore e artista di successo Austin Kleon ha parlato di tenere un diario di bordo - scrivendo ogni giorno un semplice elenco di cose che si sono verificate. Chi ha incontrato, cosa ha fatto, ecc. Perché? Per lo stesso motivo, molti di noi lottano per tenere un diario: "Per prima cosa, sono pigro. È più semplice elencare gli eventi del giorno piuttosto che trasformarli in una narrativa in prosa. Ogni volta che ho provato a tenere un diario, ho esaurito la velocità piuttosto rapidamente. ”Ma questo ha ancora l'effetto di registrare ciò che ha fatto e dipingere un ritratto di ogni giorno che può tornare indietro anni dopo e vedere quali sono i suoi i giorni erano come. È abbastanza facile combinare questa strategia con quella sopra. Se hai problemi ad avviare un diario, non farlo. Inizia con un diario di bordo.

[*] Inizia il tuo libro di idee private - Thomas Edison avrebbe tenuto un quaderno intitolato "Libro di idee private" in cui teneva diverse idee che gli venivano in mente, come "seta artificiale" o "inchiostro per non vedenti". È simile a ciò che l'autore di best seller James Altucher fa per esercitare il suo "muscolo idea". Porta con sé un tappetino da cameriere e si costringe a inventare almeno dieci idee al giorno. Personalmente, tengo un diario separato che chiamo un "libro comune" che è una raccolta di citazioni, idee, storie e fatti che voglio conservare per dopo. Non sono l'unico a farlo. Puoi anche guardare i libri comuni di persone come Lewis Carroll, Walt Whitman e Thomas Jefferson.

[*] Don't Break The Chain - "Ho già provato il journaling ma dopo un paio di giorni ho smesso di farlo." Una volta il comico Jerry Seinfeld ha dato a un giovane fumetto di nome Brad Isaac alcuni consigli su come scrivere e creare materiale . Tieni un calendario, gli disse, e ogni giorno che scrivi barzellette, metti una X. Ben presto, fai partire una catena - e quindi il tuo compito è semplicemente quello di non spezzare la catena. Il successo diventa una questione di slancio. Una volta ottenuto un po ', è più facile continuare. Inizia a scrivere su un diario ogni giorno, crea una catena e poi lavora per non romperla. Non rovinare la tua serie.

[*] Sii grato - Per i buoni e i cattivi - Una pratica di journaling comune è quella di scrivere le cose per cui sei grato. E i candidati sono generalmente abbastanza ovvi: dovremmo essere grati per le nostre famiglie, per la nostra salute, che viviamo in un momento di pace. Ma quello che sono venuto a fare è che ora al mattino, quando diario, cerco di trovare modi per esprimere gratitudine non per le cose per cui è facile essere grati, ma per ciò che è difficile. Gli stoici vedevano la gratitudine come una specie di medicina, che dire "Grazie" per ogni esperienza era la chiave per la salute mentale. "Convinciti che ogni cosa è un dono degli dei", disse Marco Aurelio, "che le cose vanno bene e lo saranno sempre." Non importa quanto male sia passata la situazione, o come una persona ti ha trattato, trova il bene in loro e cosa puoi essere grato per.

[*] Sviluppa una scorciatoia - Un trucco che ho imparato ad adottare è usare piccoli acronimi che solo io so cosa significano e che rendono la pratica più divertente ed efficiente. Ad esempio, scrivo TAF (stanco di scopare) quando sto correndo a pezzi. Questo è qualcosa che ho visto fare l'autore di best seller Robert Greene - ogni volta che incontrava in un libro un esempio che illustra il concetto stoico di amor fati, scriveva AF ai margini. Sono arrivato a usarlo sia nel mio sistema di notecard che ora nella mia pratica di journaling. Aiuta ad accelerare il processo. A seconda di quanto elaborata diventi la tua stenografia, potresti accidentalmente finire come l'autore Charles Wesley il cui diario ha impiegato nove anni per essere decifrato dagli studiosi a causa della sua elaborata sceneggiatura.

[*] Scatena la tua creatività con le Pagine del mattino - Tornando alla cosa dei tempi: l'autore Julia Cameron è diventata nota nei circoli creativi per la sua pratica delle Pagine del mattino. Cioè, scrivere tre pagine A4 a flusso lungo di coscienza a mani lunghe la mattina presto. Lo scrittore e produttore Brian Koppelman (Billions, Rounders) è stato uno dei fautori più vocali di questa pratica e ne giura, dicendo che lo fa ogni mattina, per mettersi in moto in modo creativo, "innescare la pompa, ... far scorrere i succhi creativi" in un modo molto libero. ”Altri sostenitori includono gli autori più venduti Oliver Burkeman e Tim Ferriss.

[*] Dai spazio ai tuoi pensieri per marinare - Ma le pagine della sera funzionano altrettanto bene. Ad esempio, il fondatore di Linkedin, Reid Hoffman, annota nel suo taccuino cose su cui gli piace che la sua mente lavori durante la notte. Allo stesso modo, il prodigio degli scacchi e il fenomeno delle arti marziali Josh Waitzkin hanno un processo simile: “Il mio sistema di journaling si basa sullo studio della complessità. Ridurre la complessità fino a qual è la domanda più importante. Dormirci sopra, e poi svegliarsi la mattina per prima cosa e pre-input di brainstorming su di esso. Quindi sto alimentando il mio materiale inconscio su cui lavorare, rilasciandolo completamente, quindi aprendo la mia mente e riflettendo su di esso. ”Inserendo nel diario domande e problemi durante il giorno, puoi lasciare che il tuo inconscio faccia il lavoro e poi rivisiti prima cosa di mattina.

[*] Esercitati con The Art of The Unsent Angry Letter - Ogni volta che Abraham Lincoln provava una fitta di rabbia verso qualcuno, scriveva loro una lettera ... che poi non avrebbe mai inviato. Avrebbe "messo da parte fino a quando le sue emozioni si sono calmate", come ha spiegato uno storico. Allo stesso modo il tuo diario può diventare uno sbocco per le tue emozioni e sentimenti nei confronti di qualcuno in modo da poterli avvicinare di persona in modo calmo e razionale. Dì le cose, elabora le cose che ti piacerebbe poter dire ad alta voce ma non puoi o non ci riuscirai. Ti sentirai meglio e avrai sempre qualcosa da dire.

[*] Ponetevi le domande difficili - Il journaling non si limita solo a darvi una pacca sulla spalla e ad elencare tutti i risultati raggiunti. Penso anche che sia importante lottare con grandi domande e tenersi conto. Quando abbiamo creato il Daily Stoic Journal, abbiamo aggiunto per ogni giorno un utile suggerimento per fornire indicazioni per la riflessione del giorno. A volte queste possono essere le domande difficili ma necessarie su cui riflettere e meditare. Alcuni esempi utili: dove mi trovo a modo mio? Qual è il passo più piccolo che posso fare verso una cosa importante oggi? Quali benedizioni posso contare adesso? Perché mi interessa così tanto impressionare le persone? Qual è la scelta più difficile che sto evitando? Domino le mie paure o mi dominano? In che modo le difficoltà di oggi mostreranno il mio personaggio?

***

L'ultimo consiglio è il più ovvio:

[*] Fallo e basta. - Le persone tendono a intimidirsi al riguardo: qual è il modo migliore per farlo? Qual è il miglior diario? A che ora? Quanto? Dimentica tutto ciò. Non esiste un modo giusto per farlo. Fallo e basta. Puoi utilizzare il Daily Stoic Journal o The 5 Minute Journal o The Bullet Journal o il giornale rubare come un artista di Austin Kleon. O il One Line A Day Journal. O un quaderno vuoto o un file Evernote o un'e-mail sul tuo iPhone. O usa una combinazione di queste cose. Non importa. Basta iniziare. Perfeziona e migliora mentre procedi. Avrai un ritmo e troverai ciò che funziona meglio per te. Puoi ottimizzare solo se inizi davvero.

Ricordo di aver visitato lo studio del regista Casey Neistat e di aver visto scaffali e scaffali di quaderni su una parete. Risale all'inizio della sua carriera. Ho provato un istante di rimpianto: perché non l'avevo fatto? - e poi mi sono ricordato che, sebbene il momento migliore per iniziare il journaling fosse stato anni fa, il secondo miglior tempo sarebbe stato allora. Così ho fatto. Se vuoi far partire una catena, inizia la giornata.

Buona fortuna e buon journaling!

Sei pronto a creare una tua routine di scrittura?

Iscriviti ora e ricevi la nostra guida gratuita "12 routine di scrittura essenziali per aiutarti a creare il tuo".

Impara dalle routine degli autori superstar Stephen King, Gertrude Stein, John Grisham, Ernest Hemingway, Neil Gaiman e molti altri.

Ottieni la guida gratuita qui!